Loggia 1051


                                            

          consigli di lettura 


Autore: Mauro Cascio
Venduto e spedito daIBS

La sapienza di re Salomone
Massoneria e Cabala

In questo suo lavoro su Massoneria e Cabala, Mauro intesse uno straordinario ricamo tra i concetti più importanti della sapienzialità occidentale. Lo fa con grazia e simpatia, in modo creativo e da esperto scrittore sia di saggistica che di narrativa. Attento al dettaglio pur nella meraviglia dell'insieme, Mauro ci spiega le Sefirot riuscendo a portare interesse e novità in un campo sul quale sembrava fosse già stato detto e scritto tutto». (Nadav Hadar Crivelli)

Autore: .Mariano BIZZARRI

VENDUTO E SPEDITO DA MACROLIBRARSI

Simboli della Massoneria tradizionale

La Massoneria non è un'associazione del libero pensiero laico; non è una associazione di pseudo-atei benpensanti e politicamente impegnati per il 'progresso' di qualche cosa; non è una associazione che abbia fini politici e tantomeno che si occupi di affari terreni.

Del pari la Massoneria non c'entra nulla con l'Occultismo, lo Spiritismo, la Magia Nera ed altre degenerazioni che caratterizzano lo pseudo spiritualismo moderno.

Per questo la Massoneria non ha alcuna pretesa di cambiare il Mondo: si limita molto più umilmente ad indicare una via agli uomini di buona volontà per avvicinarsi al Regno dei Cieli.

Autore: .Natale Mario Di Luca

Venduto e spedito daIBS

La Massoneria
 Storia, miti e riti

È opportuno riportare un’avvertenza dell’autore, come premessa a questo studio:  «la massoneria si profila come entità e come feno meno di carattere complesso, non riducibile alla sola dimensione ideologica o sociopolitica né, per contro, alla sola dimensione iniziatica e spirituale.
Ma mentre la prima è esplorabile e analizzabile mediante gli strumenti ben collaudati della ricerca scientifica, la seconda rimane impenetrabile a questi strumenti e richiede l’uso di altri e più adatti mezzi d’indagine.
L’esoterismo è a tutti gli effetti l’universo sommerso e mal visualizzabile della massoneria, suo cuore e midollo, vero filo conduttore unitario attraverso il suo divenire, comune denominatore sotteso alla sua universalità e al suo cosmopolitismo, irresistibile segnale di richiamo per tutti gl’individui che nei tempi e a ogni latitudine hanno varcato le soglie del Tempio. Nella presente esposizione di esoterismo ben poco si parla, anche se pare di avere già a sufficienza delucidato i motivi di questa apparente contraddizione con quanto or ora affermato in merito al ruolo dell’esoterismo nel contesto massonico, da cui consegue la costante necessità di tenerne presente l’influenza nell’esame del fenomeno muratorio pure laddove l’esoterismo non emerga in forma palese».